Prezzi delle assicurazioni

I prezzi delle assicurazioni troppo spesso simili fra le varie compagnie.Il mercato delle assicurazioni in Italia è molto vasto, e composto non solo da tutte quelle assicurazioni obbligatorie come l'RC auto, ma anche dalle polizze facoltative che permettono di assicurare la propria casa, i danni provocati dai propri animali, la propria vita. Inoltre, negli ultimi anni numerose società di assicurazione hanno iniziato a proporre delle polizze simili a pensioni integrative, aumentando ancora di più quindi il giro d'affari. Nonostante il numero elevato di società diverse che propongono polizze assicurative in Italia, però, non si ha una certa concorrenza in fatto di prezzi. Soprattutto per quanto riguarda le polizze obbligatorie come quelle da stipulare sulla propria auto, i prezzi sono più o meno molto simili tra le varie compagnie, come risulta da alcune indagini condotte dalle società di consumatori e dall'Antitrust, e quindi non portano un reale vantaggio ai clienti in cerca di una polizza vantaggiosa. Gli unici veri risparmi sono su quelle polizze che vengono stipulate per telefono; si tratta però di una scelta con più rischi che vantaggi. Da indagini delle società di consumatori infatti risulta che l'assistenza offerta dalle società di assicurazioni per telefono è scarsa se non inesistente, e che i reclami spesso non ottengono risposta. Inoltre, pare che anche l'intervento in caso scatti l'obbligo di risarcimento da parte dell'assicurazione sia molto scarso. Insomma, una scelta da evitare, anche se, effettivamente, i prezzi sono più vantaggiosi. Una concorrenza maggiore si trova invece nelle polizze facoltative, come quelle sui propri beni, sulla vita, sui danni provocati dagli animali che si possiedono. Va ricordato comunque che il premio da pagare è proporzionale al massimale che si sceglie (ossia, quando l?assicurazione dovrà sborsare in caso il proprio assicurato causi un determinato danno), e quindi più alto sarà il massimale e più alto sarà il premio. Ma mentre le polizze dell'RC auto sono "fisse" e quindi lasciano poco spazio a nuove formule, quelle facoltative hanno diverse formule tra cui scegliere, a seconda di cosa si voglia assicurare e di come si scelga di assicurarlo: se prendiamo le polizze sulla vita e gli infortuni, infatti, raggruppare più prestazioni diverse per i diversi indennizzi risulta più conveniente che stipulare polizze separate per ogni prestazione. Il problema della somiglianza tra i prezzi di diverse società assicurative è comunque un problema sentito, di cui le associazioni di consumatori si occupano da tempo e per cui si battono, in modo da ottenere un regime di concorrenza che possa favorire anche il consumatore e non solo le assicurazioni. Purtroppo, nemmeno le assicurazioni al telefono hanno smosso un po' le acque, in quanto si sono rivelate piuttosto inaffidabili e le associazioni di consumatori tendono a sconsigliarle, in quanto il risparmio non vale il rischio di non vedere pagato l'indennizzo del danno subito o provocato. Alcune società pubblicizzate anche alla televisione, che trattano tutti i tipi di polizze, si stanno comunque muovendo per attirare più clientela, offrendo polizze abbastanza vantaggiose e con formule innovative che permettono un buon risparmio. Cosa può fare il consumatore per tutelarsi, alla fine? Innanzitutto, richiedere preventivi a diverse società, e poi confrontarli con calma a casa propria, valutando gli indennizzi e le prestazioni di ciascuna polizza per poi decidere a chi rivolgersi per stipulare il contratto, cercando di capire a parità di prestazioni quale polizza e quale formula conviene scegliere. Anche visitare i siti per consumatori è un'ottima cosa da fare, per vedere da quali società star lontani. Allo stato attuale, con prezzi spesso troppo simili fra le varie compagnie, è l'unico modo per risparmiare un po? senza rivolgersi a economiche ma inaffidabili società telefoniche.

Offerte Assicurative pubblicitarie